Chiamate il mondo, vi prego, “la valle del fare anima” e allora scoprirete qual è la sua utilità.

John Keats

immagine della dea madre: il Sè da cercare

Il counselling

Il counselling si occupa principalmente di aiutare a risolvere i piccoli (o grandi!) nodi che si formano nelle relazioni con gli amici, i familiari, i colleghi e, soprattutto, con sé stessi. Ma mira anche a portare un livello ottimale di benessere interiore grazie a strumenti come la comunicazione efficace, la gestione delle emozioni e la meditazione che, essendo appunto strumenti, possono essere padroneggiati sempre meglio con piccoli accorgimenti che il counsellor insegna ad applicare.

Lo studio di Gorizia

Come funziona una seduta

 

 

Le tecniche usate, la meditazione, le neuroscienze

 

 

L'importanza di imparare una corretta gestione delle emozioni

 

 

Un counselor più aiutarti ad imparare modi più efficaci ed efficienti per comunicare, simulando dialoghi e situazioni, aiutandoti a osservare ciò che ti si muove dentro emotivamente, comprendendolo ed utilizzandolo per arrivare a relazioni più trasparenti, con il mondo esteriore ma anche con quello interiore.

Il counselor accompagna il cliente (il termine paziente si usa solo per chi è malato) a risolvere i suoi disagi interiori attraverso una rimappatura delle sue abitudini e modi di interpretare la realtà, e lo fa non solo con le parole ma con appositi esercizi pratici. Attraverso il contatto con l’esperienza, osservando “da fuori” la situazione, la si contempla nella sua interezza, con tutte le sue sfaccettature, e non solo nella forma che ormai il cliente ha fissa nella sua visione. 

La tua casa parla di te

La casa è una parte della vita molto pratica e concreta, ma è anche un elemento sostanziale della psiche di una persona che si riflette tra le mura: per questo mi occupo di diverse sue sfaccettature. Ti capita quando vai in vacanza di sentirti “come a casa”? È una sensazione molto appagante. Perché la casa non è fatta solo di mattoni, ma anche delle emozioni che vi proiettiamo, dei colori che usiamo, degli oggetti che acquistiamo, dell’ordine o della confusione che lasciamo vivere. Oggetti che ancora parlano di noi, o che hanno fatto il loro tempo ma che sono ancora lì. Colori che si adattano a noi, in un magico reciproco riverbero; i colori pastello ci rilassano, se siamo rilassati viviamo meglio e ci circondiamo di maggiore armonia, fisica e metaforica.
E quale stile prediligiamo: un etnico colorato che ci energizza o un barocco romantico che ci fa sognare? Vivremmo meglio nella Reggia di Versailles o una casa in legno nel bosco, tra luci e lucciole? Perché la nostra casa parla di noi, e noi siamo la nostra casa. Osservando i nostri oggetti e come arrediamo i nostri ambienti, possiamo non solo capire molto di noi, ma anche agire sulla nostra interiorità.

Fuori è dentro

 

 

 

Tu sei la tua casa

 

 

 

Un posto per ogni cosa, ogni cosa al suo posto

 

 

 

Disclaimer: chi sono, cosa faccio, la mia mission

Categorie:

Connetterti con la tua parte più autentica è uno degli scopi della tua vita. Il cammino è lungo, ma ogni momento è buono per iniziare. Se ti serve una mano, scrivimi.