Giornalista da molti anni, counselor da alcuni, sono la curatrice del museo “Casa di Osiride Brovedani” a Trieste, vivo a Gorizia e mi chiamo Lia (da qui il gioco di parole del dominio).
Il perno della mia vita è sicuramente lo sviluppo del potenziale umano: non riesco a trattenermi dallo spronare le persone a diventare sé stesse e, quando scambio con gli amici a questo proposito, spesso il mio whatsapp rischia di prendere fuoco a causa dell’enfasi che ci metto.
Ma quello che davvero mi entusiasma è il divulgare, raccontare. Studiare e conoscere, analizzare per poi sintetizzare, che è un po’ il tema della Vergine, il mio segno.

Tecnicamente parlando:
2003 – iscrizione all’albo dei giornalisti
2005 – master in comunicazione pubblica
2012 – iscrizione all’associazione italiana di counselling (Aico)
2016 – inaugurazione del museo “Casa di Osiride Brovedani”
2021 – master in meditazione e neuroscienze

Chi sono… in foto

Lascia tutto e seguiti